TiŤ!


La storia continua



Benissimo, signore e signori, oggi vi racconterò di ciò che è accaduto.



Oggi arriva la prof di latino in classe e, dopo 30 minuti per
giustifiche, ritardi e altre cavolate varie, dice: "Ragazzi, senza che
mi incazzo, c'è qualcuno che si vuole offrire?"



Beh, il mio pensiero era uno: "Prima lascio che qualcuno venga
chiamato e risulti impreparato, poi tiro fuori le palle e vado a
contargliene quattro in questa bella interrogazione". Purtroppo m'ha
fregato ed è andata per offerta.



Insomma, si offrono la mia migliore amica (insomma, quella che mi ha
chiamato "commendatore"! XD) e un nostro altro amico, Kekko.



Beh, a quel punto è d'obbligo: "Professoressa! Ci sono anche io..."



"Wa! Ti offri?! Vieni, vieni!"



Un po' a presa in giro...
vabbé, incassiamo per restituire il resto in seguito... la cassa è
sempre aperta, signora... ok, una volta tradotta tutta la versione e
svolta l'analisi del periodo, detti anche i paradigmi dei verbi (a me
ha chiesto le cose più ridicole), la campanella suona. Commento? "State
andando bene. Lunedì passiamo al latino classico e alla letteratura
latina".



E io non mi farò certo cogliere impreparato. Sarò lì
pronto, mitraglietta spianato, per spararle contro tutto il mio sapere
in fatto di classico e letteratura, sperando che non sia incazzata...
altrimenti i buoni voti vanno a farsi friggere...



E mi ha anche detto: "Sei uno stronzo, perché quando vuoi le cose le sai!"



E io: "Ok, ma lunedì verremo interrogati anche sulle versioni di esercitazione?"

"No, ma falle comunque per esercitarti"



Vabbé... domani compito di latino, lunedì interrogazione e compito
di matematica... martedì pare ci sia il compito di inglese... du'
palle! XD


Male

Oggi mi sento veramente male... non un male fisico, no... sarebbe sostenibile...

è un male più profondo, un dolore che si acutizza esclusivamente nelle forme spirituali dell'essere...

Un dolore che non va più via, una macchia che ti segna per la vita intera.

E' la classica fitta dolorosa che l'imbarazzo provoca e non sparirà mai più...



E'
capitato che il 17 venissi interrogato in latino. Tuttavia non ero
preparato (per di più era il mio compleanno e la prof mi ha fatto
proprio un bel regalo).

Il 21, ovverosia 4 giorni dopo, mi richiama, ma io ancora non ero completo su Catullo...

Allora
vuoi capirlo che potrei avere qualche problema? Che magari non riesco a
studiare? Che ho difficoltà o qualcosa che mi impedisce di arrivare al
succo della questione? No?

Oggi abbiamo fatto esercitazione di latino in classe.

La
versione di chi era? Ma ovviamente di Cicerone... ed è risaputo che
Cicerone è tra i più semplici autori latini da tradurre, vero?

Bene,
faccio la versione ma la sbaglio quasi tutta... non era affatto alla
mia portata, e io non sono certo un latinista provetto...

Era evidente che alcuni avessero copiato. E da chi? Dal "latinista" di classe...

Insomma, mi chiede di tradurre la versione per la correzione "post exercitationem". Ok.

Si rende conto che l'ho sbagliata... alla fine, stremato dagli errori, lei mi ferma dicendomi:

"Ok, la tua magra figura l'hai fatta. Ora fermati e facciamo continuare qualcun'altro"



In
quel momento ho ardentemente desiderato di sprofondare... di finire
sotto terra per non sentire l'eco della sua voce, per non vedere il suo
volto sogghignante... come se godesse al pensiero che qualcuno possa
andare male in latino...



Mi ha reso lo zimbello della classe.

Domani non andrò a scuola. Mi sento ancora troppo male, non sono pronto per vedere il suo patetico sorrisetto di scherno.

Crede di avere delle armi... pura presunzione, ho più risorse di quanto lei possa immaginare...



Intanto,
avrò un giorno in più per prepararmi, perché questa giornata non mi è
bastata... domani potrò approfondire l'argomento di latino del periodo,
così da fregarla quando tenterà di interrogarmi.



Ma il fatto che
debba mettermi in imbarazzo di fronte a tutti, no, non lo accetto. Mai
lo accetterò. Ho una dignità da rispettare, IO, e non permetterò mai a nessuno di ignorarla così come sta facendo lei...



Il
mio desiderio è uno solo: tutto il marcio che ha creato, deve salire a
galla... va staccato dalle sue ancore, slegato da ogni cordame,
riportato alla luce per mostrare ciò che fa... per mostrarlo a tutti...

MSN/follia

Appena accaduto... su MSN sto parlando con un amico.

D'improvviso non risponde più.

Allora, di getto, scrivo qualche cavolata così, riportata fedelmente:




Non so ben dir se fu Odino a torre

la sua presenza di la dal computer;

O si fu soltanto miraggio

che la sua presenza lì fosse

ma che linea sua più non fosse.

Cuore/mente


Non permettere alla mente di comandare il tuo cuore.

Ma fa sempre che sia il tuo cuore a dominare sulla tua mente.

Solitudine


Ognuno sta solo sul cuor della Terra,

trafitto da un raggio di sole:

ed è subito sera.





E' un periodo strano... mi sento
molto solo... da alcuni giorni, soprattutto. Non sento nessuno vicino a
me che possa aiutarmi a superare delle situazioni strane o sin troppo
particolari.

Mi sento strano, una via di mezzo tra il deluso e lo sconfortato...

Sono solo sul cuor della terra...

Rane


Rane... ovunque!!!

Un compleanno

Oggi è il compleanno di Nicole! :D

La mia "sorellina", potremmo dire! XD



Allora...
cosa succede... le ho mandato un MMS sul cellulare stanotte... e uno
qualche giorno fa... la contatto stamattina e mi dice "Grazie per la
foto"... io pensavo fosse il secondo MMS... un MMS fatto apposta per il
comple... e no!

Scopro che è il primo... la foto di un gabinetto con la scritta "Ti mando un simpatico regalino...".

Il
secondo, invece, l'ha visto solo quando gliel'ho detto... una torta di
compleanno bellissima con la scritta "Ad una persona speciale... Auguri
"sorellina"!!! Ma poi non è ke si scopre ke 6 adottata e hai un anno in
più?!?!"!!!



E su MSN cosa scrive?

"grazie per il sec mms riccardo per il primo ti avrei dovuto uccidere però XD grazie tvttttttb"



Ehehehe! XDXDXD

Serata in ospedale...

Ok... pazientiamo...

allora...

Ieri mattina vado per ritirare la
PlayStation 2 al negozio: ripassa nel pomeriggio. Nessun problema, non
fa freddo e faccio una passeggiatina e trovo il regalo di Epifania per
mia madre (poi fare il regalo alla Befana... XDXDXD che maligno! XD :D).

Vado
nel pomeriggio, riprendo la PS2 con una piccola ma brutta notiziola:
talvolta l'aspo del DVD non gira quindi va un po' accompagnato a mano.
Però si potrà sostituire quando ne arriveranno altri in negozio. Fa
niente nel frattempo tengo la PS2 aperta, non importa. L'importante è
giocare a Jak X, due mesi sulla scrivania!



Ma cosa succede? Ero
per strada e comincio ad avere caldo, ma senza sudare... poi sento
gonfiarsi il viso e al di sopra degli occhi, si appesantiscono...
sembro una maschera (e forse anche un po' Robbie Williams)...

Arrivati a casa (ero con mio padre), siamo in garage. Mio padre mi guarda e: "Mio dio! Ma cosa hai? Andiamo all'ospedale".

Saliamo a casa, mi vede mia madre, e subito partiamo noi tre per l'ospedale + vicino (guarda caso il San Paolo...).

Mi prendono subito e mi infilano un ago in culo: cortisone (Bentelan).

Dopo 2 ore di osservazione mi dimettono dicendomi: "Mangia in bianco".

Ma come? Allergia e mangio in bianco?!?!

Allora...
avevo preso 4 aspirinette (a blocchi di 2 a distanza di oltre 2 ore),
mangiato molti pistacchi e un po' di cioccolata, ma circa 3 ore prima
dell'esplosione.



Oggi, però, tutto si è stabilizzato... tranne
il fatto che... alle 8 di mattina mia madre mi ha svegliato:
"Bentelan"... ridormo... alle 9 mi risveglia: "Tinset"
(antistaminico)... alle 9:15 entra mio padre in camera con una
telefonata da parte di Telecom: "Si... si, si riallinea... la
ringrazio, buona Epifania"... ADSL! Finalmente, dopo 5 mesi!!!!!!!!



E PS2 + ADSL = gioco online con PS2 e XBOX!!!!!!!!!!! :D:D:D e downloads, e internet, e siti, e PHP, e ASP e tuuuuuuuuuuuuuutto!

Ok, bene... ciao! :D