Una totale perdita di significato

Tutto ciò che accade sta perdendo significato.
Guardo oltre, per l'ennesima volta, e scorgo il solito. Mi fa sempre più schifo.

Ricordi scolpiti nello scorrere del tempo

Ci pensavo poco fa.
Ogni evento della nostra vita è scolpito in maniera più o meno marcata nel nostro flusso.
Più si va indietro nel tempo, più si scopre che il tempo ha già fatto il suo dovere.
Niente è dimenticato, ma il ricordo non fa più male. È come se gli agenti atmosferici avessero modificato la struttura.
I ricordi più recenti, però, continuano a far male.

Avere memoria, a volte, è solo un problema. 


Quello che accade

Orrore.
Sdegno.
Raccapriccio.

Parole a caso, buttate su un ipotetico foglio di carta.
Un mare di silenzio. 


Le parole che non ho detto

Quando vorresti dire qualcosa, ma non lo fai perché temi di rovinare tutto.
Quando ti appigli a quell'ultima speranza, ormai destinata a morire.
Quando saresti disposto a cambiare il mondo, pur di ottenere ciò per cui stai lottando.
Quando pensi di mandare tutto al diavolo, ma poi ci dormi su e ritrovi la forza per combattere.
Quando sei convinto che, in fondo, qualcosa di buono ci dovrà pur essere.
Quando dai torto a Schopenhauer.
Quando ti chiedi cosa stia succedendo a te e agli altri.
Quando ti guardi intorno e senti solo indifferenza.
Quando guardi il cielo. E non c'è molto altro da dire.

Tutto rimane sospeso e finisci per pentirti di non aver agito quando potevi.


Chitarrista canta Franco Battiato: La cura

Ho sette cose sette da dire riguardo questo brano:

 

  1. L'ho registrato tre volte prima di dirmi soddisfatto;
  2. E, comunque, la terza versione fa pure schifo;
  3. Ciononostante, voglio pubblicarlo comunque, giusto per aggiornare il blog;
  4. Anche se farò una figura di merda;
  5. Ma almeno stavolta sono perdonabile, sono un po' raffreddato e non riesco a esprimermi al meglio;
  6. E il mio meglio, in ogni caso, è veramente poco;
  7. Tappatevi le orecchie.
 

P.S.: Come sempre, per chi mi vede da Facebook: venite qui.