Oddio, una pazza .__.

Marano.

Busso ad un citofono.

"Pubblicità, mi può aprire gentilmente?"

"$#@çò°ò°è°"ò$@%$òò£€ç£°ò%@°"ò"

Senza stare a ripetere tutto ciò che ha detto (si fosse capito
qualcosa), ha cominciato a dire qualcosa in Maranese. Non ho capito una
sola parola. Un po' il citofono, un po' il dialetto.

"Grazie, gentilissima"



Marano.

Sei citofoni. Busso a tutti - TUTTI!

Al sesto, si affaccia una signora

"Signora, pubblicità, mi può aprire il portone, grazie?"

"Si, si, aspè"

Con un fare molto stufato.

Infilati i volantini nel cancello e va'...



Abbeh .__."

23:39

Che dire?

Che fare?

Domani a lavorare!



Non so cosa dire

E non avrò l'ardire

Di fare qualcosa

Che sempre senza posa

Mi lasci stonato

E ancor più malandato!

L'aura - Piove (Piove...)


Piove sui tetti argentati, piove malinconia...

questo inverno pallido riporta il mio pensiero

a due coperte sordide... piove.



Piove, ma tutto è un sogno; presto si sentirà

l'usignolo magico dire con le note

che fuori è il sole: guardalo!... piove.



Più in là nuvole e odore di te,

quest'aria di pace... ma dentro di me rumore

perché qua non posso urlare!



Vorrei stare bene anche con due soldi miseri

ed un cane viaggiare rincorrendo sempre il sole.



Piove sui giorni smarriti, piove di nostalgia.

Tu conservi ancora gocce di tempesta di ogni temporale... piove.



Più in là nuvole, sapore di te,

quest'aria di pace... ma dentro di me rumore

perché qua non posso urlare!

Vorrei stare bene anche con due soldi miseri

ed un cane, viaggiare rincorrendo sempre il sole.



Vorrei stare bene anche con due soldi miseri ed un cane,

viaggiare con il cuore in mano a Dio.






Qui a Napoli sta piovendo... e la canzone Piove di L'aura è l'ideale per questa serata.

Libri dell'estate

Primo Levi - Se questo è un uomo

Iniziato a giugno, finito nelle vacanze, a Formia.



Daniel Pennac - Ultime notizie dalla famiglia

Due storie, particolarmente forti, a conclusione della serie di Benjamin Malausséne



Stefano Benni - Terra!

Un libro del 1987. Bellissimo. Talora sognante, talora angosciante. In alcuni passi ricorda Philip K. Dick.



Luciano Ligabue - La neve se ne frega

Ho più volte litigato con me stesso, non ero convinto. L'ho desiderato,
l'ho acquistato. Non c'era modo di pentirsene. Breve, intenso, bello,
duro, rivoluzionario tra le righe.



In corso: Adam Fawer - Improbable

Edizione Feltrinelli, così come tutti gli altri libri di questa estate (eccezion fatta per Se questo è un uomo, edizione economica de La Repubblica).

Amo Feltrinelli.

Eccomi

Sono tornato :perp:







Finalmente...

...

E' la mattina di mercoledì.



Mancano poche ore.



Presto partirò.












Ciao a tutti :D

Mercoledž mattina...

Mercoledì mattina partirò...

Alla volta di un paese in provincia di Latina...

Con i miei genitori xx(



Sinceramente ho da esprimere qualche riserva al riguardo.

Innanzitutto
era mio desiderio restare a Napoli, per quest'anno. Un po' per lavorare
il più possibile, un po' perché non avevo (e non ho) nessuna voglia di
allontanarmi da casa... preferivo, davvero, restare qui...

In
secondo luogo... il capo non ha ancora pagato xx( partire con un pugno
di soldi è fuori discussione. Finirebbero subito, tra tutte le
stronzate che si comprano stando fuori casa.

Nell'appartamento
fittato non c'è una stanza che possa servirmi d'isolamento, quindi sarò
costretto a dormire nel salotto... questo per non stare nella stessa
stanza con i miei genitori o i miei nonni...



Considerando, poi,
che c'è sotto "qualcosa di losco", come sempre... mia madre vuole
partire... mio padre no... ma se io dico di si, mio padre si arrende e
si parte... allora giusto per accontentare mia madre, vado con loro.

Forse la salvezza viene proprio dal capo :asd:

Alla prossima promozione mi avviserà, così tornerò a Napoli per lavorare.

Sono speranzoso...





Intanto saluto tutti, non so quando tornerò. Potrei essere qui tra una settimana o tra due... magari direttamente domenica :D

Non so... la mia vità e tutta un'incognita, ormai.



Ciao :D

:O

L'Italia ha vinto i mondiali...



E al popolo?

Nugae


Non pria lo riso accenderà vostro silenzio,

Ma dopo il pianto ferirà lo vostro sguardo

Ahio...

Mal di denti :S